Seguici su:

23/06/2022
Al via il trofeo delle regioni - Rappresentative Fvg in campo dal 27 giugno

AL VIA L’AEQUILIBRIUM CUP - TROFEO DELLE REGIONI IN PROGRAMMA A SALSOMAGGIORE TERME DAL 27 GIUGNO AL 2 LUGLIO
GLAUCO PIGNATTONE E FABRIZIO MARCHESINI I SELEZIONATORI DELLE RAPPRESENTATIVE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

Trieste, 23 giugno 2022 - Lombardia e Marche in campo femminile nel girone B della pool A, che vede impegnate 12 squadre; Calabria e Alto Adige in campo maschile nel girone H della pool B, che comprende le rimanenti 9 compagini. Sono le avversarie delle rappresentative del Friuli Venezia Giulia nella prima fase della 37esima edizione dell’AeQuilibrium Cup - Trofeo delle Regioni, ideale conclusione della stagione sportiva 2021/2022. L’evento, che ritorna dopo due anni di pausa forzata a causa della pandemia (l’ultima edizione era stata ospitata a Lignano nel 2019) è in programma a Salsomaggiore Terme da lunedì 27 giugno a sabato 2 luglio. Ogni squadra è composta da 14 giocatori: sono nate nel 2007 e seguenti le ragazze, un anno più “vecchi” i ragazzi. Saranno sette i campi dove per sei giorni giocheranno le rappresentative di ogni regione.

La composizione dei gironi è stata effettuata prendendo in considerazione i risultati delle ultime tre edizioni del Trofeo. È stato definito un ranking, che vede le nostre ragazze, guidate dal selezionatore Glauco Pignattone, con assistenti Alex Scognamiglio e Francesca Tami, in settima posizione a livello nazionale, e quindi ammesse alla pool principale. Deve invece partire dalla pool B la compagine maschile, allenata da Fabrizio Marchesini, coadiuvato da Andrea Carbone e Gabriele Dapit, in virtù di una posizione in classifica più bassa, occupando la quindicesima piazza. Al termine della prima fase verrà stilata una classifica generale. Per contendersi il titolo di campione d’Italia accederanno alla seconda fase le prime 9 classificate della pool principale, unitamente alle vincenti dei tre raggruppamenti della pool B. Le 12 migliori squadre saranno quindi suddivise in 4 gironcini da tre. A conclusione sarà stilata una classifica generale e le quattro squadre che si saranno posizionate dal primo al quarto posto disputeranno le semifinali e le finali. “C’è tanta voglia di ripartenza da parte di tutti e questo appuntamento è sicuramente significativo per l’intero movimento giovanile”, sottolinea il selezionatore della rappresentativa femminile, Glauco Pignattone. “Noi dello staff ma soprattutto le atlete – prosegue - siamo entusiasti di portare a termine un percorso iniziato ormai da qualche mese, mettendo assieme un tassello dopo l’altro con entusiasmo e impegno per creare un gruppo unito. Siamo consapevoli che questo torneo è una vetrina importante, confidiamo di esprimerci al meglio e di dimostrare il nostro valore facendo conoscere a tutti le qualità friulane e giuliane”. “Gli ultimi due anni hanno viziato pesantemente il lavoro in palestra abbassando purtroppo la qualità tecnica; sicuramente non è un problema che ha toccato solo il nostro territorio ma ci teniamo comunque a portare a casa dei risultati di cui essere fieri”, conclude Pignattone.

“L'obiettivo della nostra squadra è quello di dimostrare, anche contro squadre di regioni storicamente più forti, che si può giocare bene anche senza poter contare su numeri di tesserati importanti”, commenta il selezionatore dei maschi Fabrizio Marchesini, aggiungendo che “la speranza è di poter scavalcare le squadre delle Regioni "piccole" e di capire qual è il gap che dobbiamo ancora colmare con quelle più forti, prendendoci anche qualche soddisfazione contro quest'ultime”. Ad ogni modo, continua Marchesini, “quello che mi aspetto, o quello che mi auguro possa succedere, è che questo appuntamento diventi una sorta di verifica sullo stato di salute della nostra pallavolo giovanile e un utile sprone per continuare a migliorarla”. “Per quanto riguarda i ragazzi, auguro loro di godersi ogni momento della rassegna e di giocare con serenità senza preoccuparsi del risultato, che verrà come logica conseguenza”, conclude il selezionatore, ringraziando “tutte le Società che ci hanno aiutato nei processi selettivi. Un aiuto che è la base fondamentale per fare diventare la rappresentativa del FVG un punto nodale della programmazione regionale”.

“L’augurio più sincero che posso fare alle due nostre rappresentative è che vivano la meravigliosa esperienza del Trofeo delle Regioni con gioia, entusiasmo e naturalmente con la giusta consapevolezza di rappresentare il Friuli Venezia Giulia e tutto il suo movimento pallavolistico”. Questo l’incoraggiamento espresso dal presidente di Fipav Fvg, Alessandro Michelli. “Sarà sicuramente – aggiunge rivolto direttamente agli atleti - una tappa fondamentale e indimenticabile della vostra gioventù, che spero possa regalarvi emozioni, spensieratezza e anche naturalmente le giuste soddisfazioni”.